Fa-Re - Filarmonica_Trento

Vai ai contenuti
FA - RE stagione 2018 - 2019
Per chi, come, quando e perchè
La Società Filarmonica di Trento, in risposta a molteplici richieste, ha messo a punto per l’anno scolastico 2018-2019 un calendario di concerti dal vivo per gli studenti delle Scuole, proposto quale integrazione alla normale offerta formativa programmata dai singoli Istituti nel settore dell’Educazione musicale.
Si tratta di un gruppo di concerti di Musica classica, genericamente cameristica, differenziati per organici e programmi, ma particolarmente spettacolari.
Si vuole così offrire a tutti i docenti la possibilità di inserirli con profitto nelle programmazioni scolastiche.
Le repliche dei singoli appuntamenti saranno condizionate dal numero delle adesioni all’iniziativa e, previo accordo preventivo, potranno essere anche replicati fuori sede.
La Sala della Filarmonica contiene un numero massimo di 250 persone. Attraverso prenotazioni concordate con la nostra segreteria si potranno definire adesioni e presenze funzionali a una comoda fruizione.
Ogni incontro avrà la durata di cinquanta minuti e potrà essere replicato due volte nell’arco della giornata.
I concerti saranno condotti – in lingua (da concordarsi) italiana, tedesca o inglese – dai musicisti stessi, ma dovranno essere preparati in classe attraverso anche materiale didattico preparato dalla Società Filarmonica.
Quest’anno il progetto FA-RE è supportato da Alice Nardelli, musicista e didatta laureata presso il Conservatorio Monteverdi di Bolzano. Su richiesta sarà disponibile per la presentazione e preparazione ai singoli concerti, direttamente in classe.
Il costo del biglietto d’ingresso rimane invariato a 3 (tre) euro per ogni allievo.
All’iniziativa possono partecipare tutte le scuole.
Per le prenotazioni, salvo disponibilità dei posti, sono da concordare con la Società Filarmonica di Trento a mezzo telefono (0461.958244) o mail (info@filarmonica-trento.it).
                    Gli appuntamenti 2018 - 2019
                    2018
                    Martedì 9 e Mercoledì 10 ottobre
                     Babel
                     Etnos Live Quartett
                     Sore 9,00 – ore 11,00
                           

                    Mercoledì 7 e Venerdì 9 novembre
                    Una mattina al cinema
                     La Piccola Orchestra Lumière
                    ore 9,00 – ore 11,00
                         

                    Martedì 27 novembre
                    Il magico incanto di Walt Disney
                     Ensemble instrumental
                    “Soledad Sonora”
                    ore 9,00 – ore 11,00


                    Mercoledì 12 dicembre
                     Il fascino segreto delle melodie
                     Gruppo strumentale “Il vagabondo”
                     ore 9,00 – ore 11,00
                       
                    2019
                     
                    Martedì 12 febbraio
                    Pierino e il lupo
                     di S. Prokofiev (Trascr. D. Cabassi)
                     BA(ggio) S(infonietta)
                    ore 9,00 – ore 11,00

                    Martedì 12 marzo
                     Viaggio nella musica folk irlandese
                     Quintetto folk
                    ore 9,00 – ore 11,00
                     


                     Martedì 29 marzo
                     Un duello fra prìncipi:
                    violino - violoncello
                     Marcel Frumusachi, violino
                     Nicola Segatta, violoncello
                     ore 9,00 – ore 11,00
                       

                     Martedì 9 aprile
                     Il carnevale degli animali
                     Ensemble strumentale Ad Maiora
                     Alessandro Arnoldo, direttore
                     Paolo Tonezzer
                    ‘Scuola di Circo Bolla di Sapone’
                    ore 9,00 – ore 11,00

                    Calendario concerti 2018 - 2019
                    Martedì 9 e Mercoledì 10 ottobre
                    Babel
                    a) ore 9.00;  b) ore 11.00

                    Etnos Live Quartett
                    John Diamanti-Fox, clarinetto; Camilla Finardi, mandolino
                    Alessandro Darsinos, percussioni; Nicola Segatta, violoncello

                    Un ensemble invitato per riprodurre le mille sonorità nate nel tempo sulle sponde del Mar Mediterraneo.
                    Musiche in perenne movimento legate a popoli, tempi, gusti, tradizioni.
                    Melodie armene, ebraiche, turche, greche, italiane, francesi e spagnole sostenute da una Babele di lingue vive e morte.
                    Un programma che insegue la storia lungo le sponde del Mediterraneo e che pone le proprie radici fra ritmi e canti rinascimentali e barocchi, tra brani originali freschi di inchiostro e musiche antiche di rara bellezza, motivi sconosciuti in cui potersi riconoscere.
                    Spettacolo condotto, su richiesta, in italiano, tedesco o inglese


                       TORNA ALLA HOME   
                     
                    Mercoledì 7 e Venerdì 9 novembre
                    Una mattina al cinema
                    a) ore 9.00;  b) ore 11.00

                    La Piccola Orchestra Lumière
                     
                    La Piccola Orchestra Lumière, un gruppo di 15/20 musicisti, si presenta sul palcoscenico vestita con abiti in uso nei primi anni del Novecento, a lume di candela, di una lampada a petrolio.
                    Così accompagna dal vivo alcuni capolavori del film muto, privi, in origine, della colonna sonora creata, oggi, dal compositore trentino Nicola Segatta.
                    Nel suo progetto musicale rientra anche il pubblico, chiamato a improvvisare divertenti quanto efficaci effetti speciali.
                    Siate quindi pronti a sorprendervi, partecipando a uno spettacolo a metà tra il cinema e la realtà!.

                    Spettacolo condotto, su richiesta, in italiano, tedesco o inglese


                      TORNA ALLA HOME   
                     
                     
                     
                     
                    Martedì 27 novembre
                    Hey ho!
                    Il magico incanto di Walt Disney
                    ore 9,00 – ore 11,00
                      
                    Ensemble instrumental “Soledad Sonora”
                    Giorgia Semeraro, voce; Stefania Maratti, flauto
                    Elena Laffranchi, viola; Renato Samuelli, chitarra
                    Riccardo Crotti, contrabbasso; Olmo Chitto, percussioni
                    Domenico Clapasson, pianoforte
                      
                    Alla ricerca delle canzoni più famose nate nel mondo dei cartoni animati! Un viaggio fantastico fra le grandi produzioni disneyane da Biancaneve alla Sirenetta. La carica dei 101, Cruella De Vil, Mary Poppins, Tutti insieme appassionatamente e altre indimenticate melodie sono state trascritte e ‘rivestite’ di abiti nuovi dal non meno sensibile e raffinato Maestro Domenico Clapasson, qui ‘Re Leone’ seduto al pianoforte. Prende così vita un mondo candido e fresco di immagini e storie richiamato immediatamente alla memoria dai suoni leggeri del flauto, della viola, del pianoforte, chitarra, percussioni, contrabbasso e voce. Un’occasione per cogliere il valore assoluto della musica altrimenti posta solo a commento di immagini animate. Uno spettacolo nello spettacolo, fra suoni, luci e colori.

                    Mercoledì 12 dicembre
                    Il fascino segreto delle melodie
                    ore 9,00 – ore 11,00

                    Gruppo strumentale “Il vagabondo”

                    Lo possiamo confessare tutti: ognuno di noi è  preda ‘prelibata’ per le melodie! A volte ci catturano subito, altre volte ci prendono dopo giorni; una mattina le riconosciamo e la sera il loro titolo ci tormenta inutilmente per ore.
                    A tutti è capitato di avere una melodia ferma in testa per ore senza saperla riconoscere; succede di sentirne una e dimenticarla subito, di afferrarla sull’istante e non abbandonarla per settimane.
                    Le melodie possiedono una forza incredibile: ti penetrano nel corpo, ti conquistano la testa, ti regalano piacere, ti fanno sognare, forse anche piangere o ridere: comunque sempre ti conquistano… quelle belle (naturalmente).
                    Ci vorrà uno spettacolo intero, condotto da strumentisti fantastici con altrettanto fantastici strumenti per capire questo mistero e uscire, ancora una volta, con … una indimenticabile melodia in testa.
                    Spettacolo condotto, su richiesta in italiano, in tedesco o in inglese


                             

                    Martedì 12 febbraio
                    Pierino e il lupo
                    di S. Prokofiev (Trascr. D. Cabassi)
                    ore 9,00 – ore 11,00
                    BA(ggio) S(infonietta)

                    Alice Costamagna e Federico Mazzucco, violini
                    Elena Faccani, viola; Marco Decimo, violoncello
                    Luca Bossi, flauto; Anton Dressler, clarinetto
                    Fiorenzo Ritorto, corno; Anna Maria Barbaglia, fagotto
                    Marco Pierobon, tromba e voce recitante
                    Davide Cabassi, pianoforte

                    Il mondo misterioso e incantevole delle fiabe – a volte oscuro, ma spesso anche delicato e sereno – non è chiuso e conservato solo nei grandi libri magari superbamente illustrati. È custodito e raccontato anche nelle carte forse ancor più enigmatiche usate dai musicisti; carte che si animano se posate sul leggio di un pianista, un violinista, un trombettista…
                     È il caso di alcuni lavori lasciatici da non pochi giganti della musica. Del russo Sergej Prokofiev ad esempio che con il suo Pierino e il lupo richiama, sulle stesse sedie d’ascolto, adulti e bambini letteralmente incantati da strumenti capaci di trasformarsi in personaggi e animali parlanti.


                    Martedì 12 marzo
                    Viaggio nella musica folk irlandese
                    ore 9,00 – ore 11,00

                    Daniele Richiedei, violino
                    Francesco Mosna, mandolino
                    Samuele Ghezzi, flauto traverso
                    Alessandro Darsinòs, percussioni
                    Nicolo Tommasi, chitarra
                     
                    Un quintetto di tre giovani trentini insieme a due lombardi che si ispira alla musica tradizionale irlandese, quella diventata celebre nelle pub session e attraverso le ceili band. Musica nata per far ballare, ma soprattutto per tenere unito un popolo: una storia ora felice, ora triste e tragica fortemente caratterizzata nei ritmi e negli strumenti, ricordata per alcune melodie diventate ormai immortali raccolte dalle voci e dalle mani di anziani maestri da giovani arrivati sull’isola verde da tutto il mondo per cogliere la pianta magica del trifoglio, gustare la mitica birra Guinness, ascoltare le mitiche leggende medioevali al suono di un’arpa, un flauto, un violino…

                    Spettacolo condotto, su richiesta, in italiano o inglese

                    Martedì 29 marzo
                    Un duello fra principi: violino - violoncello
                    ore 9,00 – ore 11,00
                    Marcel Frumusachi, violino
                    Nicola Segatta, violoncello
                    Alexandra Stradella, pianoforte

                    La grande Storia si regge su epici duelli fra eroi indimenticati (si pensi a quello tra Achille ed Ettore). Anche la storia della musica ha costruito la sua fortuna a suon di sgomitate e bastonate. Il liuto che dominava nel ’500 è stato cacciato dalla più sonora chitarra e così il clavicembalo dal pianoforte. La storia degli ultimi tre secoli è stata dominata dagli archi: cinque strumenti in perenne lotta fra di loro. Questo appuntamento porta sulla scena la battaglia, condotta con l’antico “arco”, per conquistare il trono fra due principi: il violino e il violoncello… con largo spargimento di… note. Un’occasione per ascoltare una serie di episodi melodici straordinari, fatta di virtuosismo, cantabilità e timbri firmati dai più grandi musicisti dei secoli passati. nostro presente.

                    Spettacolo condotto, su richiesta, in italiano, in tedesco o inglese

                    Martedì 9 aprile
                    Il carnevale degli animali
                    di C. Saint-Saëns
                    ore 9,00 – ore 11,00
                    Ensemble strumentale Ad Maiora
                    Alessandro Arnoldo, direttore
                    Paolo Tonezzer, ‘Scuola di Circo Bolla di Sapone’
                    Per l’esecuzione/rappresentazione del celebre Carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns la Sala della Filarmonica si trasformerà in un vero e proprio Circo, in cui i leoni ruggiranno e le tartarughe cammineranno lente lente sul palcoscenico. Acrobati ed effetti speciali vi guideranno alla scoperta dei nostri animali, che saranno (forse) un po’ diversi da come ve li aspettate!  
                    Una celebre partitura senza tempo con la quale ripercorre la magia dell’arte circense, eseguita da un giovanissimo ensemble strumentale che vede alla guida un altrettanto giovane direttore in collaborazione con la scuola di circo ‘Bolla di sapone’.
                    Un palcoscenico fresco e sbarazzino, uno spettacolo in cui il pubblico è parte integrante di ciò che accade intorno a sé; una sala da concerto poco convenzionale, pronta a regalare incredibili sorprese.


                    Con il contributo di:
                    Torna ai contenuti