Salvatore Maiore Quartetto a corde - Filarmonica_Trento

Vai ai contenuti
Giovedì 31 ottobre, Sala Filarmonica ore 20.30
Salvatore Maiore Quartetto a corde
Peo Alfonsi, chitarra classica
Giancarlo Bianchetti, chitarra classica 7 corde
Maria Vicentini, viola
Salvatore Maiore, violoncello

Il quartetto riunito dal contrabbassista e violoncellista sardo Salvatore Maiore dà vita a un progetto basato sulle musiche composte dal leader. Musiche che fanno parte di una nuova produzione discografica dal titolo “Infinito” e che si nutrono delle esperienze già condivise nonché della grande passione per la musica latinoamericana, da cui Maiore trae ispirazione. L’impostazione cameristica, la speciale cura del suono e un gusto particolarmente attento per la ricerca ritmico/melodica e la forma, sono le caratteristiche principali del quartetto. Gli arrangiamenti ritmici per le due chitarre, ispirati a danze di tradizione popolare sudamericane o mediterranee, sono il territorio perfetto in cui viola e violoncello sviluppano le loro linee melodiche. Una formazione inusuale nata dall’esigenza di recuperare una dimensione acustica del suono e un respiro che prendono ossigeno sia dalla libertà offerta dall’approccio improvvisativo, terreno su cui i quattro musicisti si confrontano ormai da alcuni decenni, sia dall’approccio cameristico che mette in luce le loro qualità timbriche e interpretative, frutto di una formazione accademica. Queste qualità non comuni offrono al compositore la possibilità di tessere strutture formali estese, evitando lo sviluppo ciclico della forma chorus, tipico di una parte estesa della produzione jazzistica. Questa musica al contrario cerca una relazione paritaria tra scrittura e improvvisazione, nel tentativo di lasciare al contempo la fluidità e la naturalezza garantiti da un impianto ritmico popolare.
Torna ai contenuti